Gli alimenti che non scadono mai

Gli alimenti che non scadono mai

Proprio così, per alcuni, la data di scadenza è superflua, non sarebbe affatto necessaria. 

Alcuni di questi cibi, per farvi capire meglio, venivano utilizzati per la conservazione di altri alimenti, altri invece venivano utilizzati come scorta, questo perché le loro caratteristiche organolettiche rimanevano invariate nel corso del tempo.

Il Riso, l’Avena, il Farro se conservati nel modo corretto possono durare all’infinito. Ricordate sempre, di utilizzare contenitori a chiusura ermetica o se lo trovate più comodo, va bene anche il sacchetto che utilizzate per conservare il cibo in freezer.

Per gli amanti del riso integrale, ci dispiace dirvi che le sue caratteristiche (è più ricco di grassi) lo portano ad irrancidire con il tempo, se ne avete una piccola scorta a casa, ricordatevi di controllarlo prima dell’utilizzo.

I legumi: ceci, fagioli, lenticchie etc. se secchi possono stare al sicuro nella vostra dispensa per anni ed anni, l’importante è che siano riposti in un luogo fresco e asciutto e cosa importantissima, lontano dai raggi solari.

L’aceto, in particolare modo quello di vino, può durare molto a lungo grazie agli Acetobacter che ossidano l’etanolo ed impediscono quindi a batteri nocivi di colonizzarlo.

Il cambiamento di sapore è naturale durante gli anni, potete stare tranquilli per la vostra salute! Liquori e distillati non hanno una data di scadenza, grazie alla grande quantità di alcool presente in essi, non c’è in alcun modo possibilità di sviluppo per i batteri.

Il sale può durare decenni se conservato bene, ed anche se si indurisce non ci sono problemi, le sue caratteristiche rimarranno per sempre invariate. In caso di eccessiva cristallizzazione è sufficiente scaldare il vasetto aperto a bagnomaria per qualche minuto.

Lo zucchero segue la linea del sale, non ha una scadenza, anch’esso funge da conservante, pensate alle conserve di frutta.

L’importante è che sia in un luogo asciutto ed in un contenitore a chiusura ermetica. Il cioccolato fondente ha un durata lunghissima rispetto al cioccolato al latte.

Non abbiate quindi paura di mangiarlo se vedete quel velo bianco che lo ricopre, si chiama “fioritura” e non è altro che il burro di cacao che affiora sulla superficie.

Il miele, riporta sempre una data di scadenza, ma in verità non scade mai. Può cambiare di colore o consistenza, ma le sue proprietà così come il suo sapore resteranno sempre invariati.

Tanto zucchero e niente acqua lo rendono inespugnabile da parte dei batteri. Lo spreco alimentare è un problema che coinvolge tutti i paesi del primo mondo, cerchiamo almeno con questi piccoli consigli di averne un occhio di riguardo per il futuro.